Gesu Zefi

Dopo gli studi di pianoforte con Nora Cashku all’Accademia delle Belle Arti di Tirana, inizia gli studi di Canto in qualità di soprano con Shqipe Zani presso l’accademia delle Belle Arti di Tirana. Successivamente si trasferisce in Italia per perfezionare gli studi presso il conservatorio “Santa Cecilia” di Roma con Rosanna Straffi. Nel 2009 prosegue gli studi presso il conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano con Cristina Rubin.
Nel 2012 ottiene la laurea di II livello in Canto presso il Conservatorio statale di musica “G. Verdi” di Milano.
Dopo aver terminato gli studi prosegue sotto la guida di Federico Longhi. Completa la sua educazione lirica partecipando regolarmente a numerose masterclass di alto
perfezionamento con Enrico Stinchelli, Anna Pirozzi, Fiorenza Cedolins, Enzo Tei, Giuseppe Sabbattini, Lindsay Kemp e molti altri. Premi: Vince nel 2007 con premio speciale il concorso internazionale di canto “Kenget e Tokes”.Vince nel 2012 con diploma d’onore il concorso internazionale “Marco Agrati”.Nel 2012 viene selezionata quale migliore allieva di canto al “Livorno Music Festival 2012”.

Nel 2014 vince il secondo premio del concorso internazionale “ Una voce per Giuditta Pasta”. Nel 2015 è finalista al concorso lirico internazionale “A. Bazzini”. Nel 2016 è finalista al concorso lirico internazionale “F. Federici” nel quale viene premiata con un premio speciale gli permetterà di debuttare al teatro Goldoni di Livorno.
Nel 2016 vince il terzo premio e la menzione quale migliore interpretazione al concorso lirico internazionale “Casta Diva” Città di Verona.Sempre nel 2016 viene premiata con borsa di studio al termine della Masterclass condotta da F. Cedolins presso il “Verismo Opera Studio”.
Esecuzioni:
Partecipa al progetto del Laboratorio – Limes 2010 “Appunto Ovvero En attendant la Gomma” e ai progetti del Laboratorio Opera-Studio del conservatorio di Milano “Traviata” 2010 ed “Elisir D’amore” 2012.Nel 2015 è Suzuki in “Madama Butterfly” di G. Puccini. E’ più volte soprano solista nei “Vespri solenni” di W. A. Mozart, “Carmina Burana” di C. Orff, “Gloria” di A. Vivaldi, “Requiem” di W. A. Mozart.
La sua esecuzione di “Memoriam VII” da “Memoriam” per voce e orchestra del compositore Roberto Brambilla è stata trasmessa varie volte in Rai, in Italia, Austria, Germania, alla radio Kusc americana, alla KHPR hawaiiana e alla CJSR radio canadese.
Tra le sue esecuzioni più importanti, il recital in collaborazione con l’Associazione Arena di Verona e Teatro Filarmonico di Verona insieme al M° Fabio Fapanni e la prima italiana trasmessa in Rai della “Cantate aux etoiles” ad Aosta.
Nel 2016 canta in qualità di ospite d’onore per la prima mondiale del restauro del
film “Oci Ciornie” della 73° edizione del festival di Venezia.
Sempre nel 2016 ottiene il ruolo di Giorgetta ne “Il Tabarro” di Giacomo Puccini in occasione dell’apertura della stagione lirica del teatro Goldoni di Livorno.Dal 2017 è parte del Trio Aria con il quale vanta di numerosi prestigiosi concerti, tra le più importanti, la 74° e 75° Mostra del Cinema di Venezia presso palazzo Nani Bernardo, presso Villa medici a Roma, Piazza Siena a Roma, Palazzo Colonna, Villa D’Este a Como. Nel 2018 è Lady Macbeth nel “Macbeth” di Giuseppe Verdi, organizzata dalla prestigiosa associazione TED a Cortina D’ampezzo.
E’ attiva anche in concerti a scopo benefico.

Insegnamento:
Dal 2012 insegna canto lirico, canto moderno e pianoforte presso le Scuole di Musica Harmony di Legnano (Mi), l’Associazione culturale Ricercare di Cislago (Va), la scuola di musica di Villaguardia (Co). Collabora come soprano solista e insegnante di tecnica vocale con il coro “Amici della Musica” di Busto Arsizio.
Nel 2013 è docente in una masterclass di canto lirico presso i collegi turchi “H. R. Pasha”.
Dal 2016 ottiene la cattedra di canto lirico, moderno e pianoforte presso la scuola di musica “Niccolò Paganini” di San Giorgio su Legnano (Mi).
Negli a.a. 2016/2017 è docente in canto lirico presso il Liceo Statale “P. Candiani e P. Bausch” di Busto Arsizio (Va).Nell’ a.a. 2018 è docente di storia della musica presso il Liceo “A. Manzoni” di Varese.
Il suo repertorio varia dal periodo classico a quello contemporaneo (in sette lingue). Dato il suo carattere vocale energico e caldo trova la sua identità nella musica di fine ‘800 inizio ‘900.